Scheda Libro-Autore-Editore

Sinossi del Libro/Diario “Afagnistan, Agfanistan, Afganistan”

L’autore, Andrea Filippini, infermiere e scrittore per passione, è stato “obbligato” alla sua prima opera letteraria. Il libro è un diario di bordo, come dice il sottotitolo stesso, “del viaggio più estremo nel bene e nel male”, sono le istantanee quotidiane dell’esperienza dell’autore come infermiere presso l’ospedale “di guerra” di una importante Ong a Lashkar Gah, nel Sud dell’Afghanistan, la raccolta di mail personali durante quei sei mesi che personali dovevano restare. La scelta di renderle pubbliche è stata fatta in seguito al veto posto dalla stessa Ong sul documentario realizzato insieme a due amici, un videomaker e un musicista. «Questo libro – dichiara Andrea Filippini – rappresenta il mio piccolo mattone nell’umana rivoluzione contro la guerra. Come dice Terzani, e tanti altri prima di lui, la storia esiste solo se qualcuno la racconta. Possono accadere eventi di ogni tipo ma se qualcuno non ne lascia una traccia è come se non fossero mai avvenuti. Ora le storie, i volti e le emozioni delle persone che ho incontrato in quell’ospedale sono storia e possono essere conosciuti da chiunque vorrà e, con loro, le atrocità e la violenza di quella cosa che esiste ancora: la guerra».

Lo stesso autore è anche Editore del libro, completamente autoprodotto e autofinanziato con la liquidazione della professione di infermiere, grazie all’appoggio umano e professionale di un team che ha creduto nel progetto. Poiché l’autore e l’ONG hanno una divergenza di opinioni in merito alle modalità di comunicazione di cosa vuol dire guerra, nel libro ed in ogni comunicazione ad esso relativa, non è mai fatto il nome reale della ONG stessa, ma uno pseudonimo, Across Alive, che è poi diventato il nome del progetto editoriale, un Collettivo Umano per la Libera Informazione, sito web (www.acrossalive.com) e marchio intorno al quale gira tutta la promozione del libro.

Una delle ultime recensioni: http://www.vercellioggi.it/dett_news.asp?id=46769

Scheda del Libro.

Pubblicato il 26 Aprile 2011.

Numero di Pagine: 304 (288 nella prima e nella seconda edizione)

Prezzo al pubblico: 15,00 €

Foto di copertina: “Piiiiis Fratello” (Leggi Peace = Pace) Il saluto di pace nato da una notte brava con i suoi amici del “Senato Bolognese”, poi diventato il segno di riconoscimento della “tribù dei nani e delle principesse” (tutti i bambini delle sue corsie). Ritratte le mani del protagonista e di un bambino di 8 anni vittima del “fuoco amico”: «Il bambino a cui mi sono legato di più, forse perché l’ho vissuto per gli ultimi tre mesi (quando sono tornato in Italia era ancora ricoverato!)».

Retrocopertina: Un ritratto di Andrea fatto da un tecnico di radiologia Afgano che rappresenta in maniera efficace il modo in cui l’infermiere era percepito ed accolto dagli afgani.

In omaggio con il libro un piccolo gadget: le due pins di Infermieristica Teatrale ed Across Alive (solo quando si compra la copia direttamente dal Collettivo) e il Segnalibro, la riproduzione dell’opera a tecnica mista “Sfogo” di Francesco Faina (2011), creata in seguito alla lettura del Diario stesso.

Scheda Across Alive

Ci dicono da sempre che sono necessarie e noi, convinti, ci siamo abituati alle guerre, ma ora stiamo rischiando l’indifferenza. AcrossAlive è un Collettivo Umano nato nell’Aprile 2011. Siamo un gruppo di persone unite dalla voglia di cambiare quello che non ci piace e lasciare per chi verrà un mondo più umano e di pace; l’esigenza di diventare gruppo editoriale nasce dalla volontà di pubblicare “Afagnistan, Agfanistan Afganistan”, il diario personale di uno di noi, scritto durante i sei mesi vissuti come infermiere nell’ospedale di Laskar-Gah. Proprio per l’attenzione a fare scelte, dalle più grandi alle più piccole, portatrici di pace, abbiamo deciso di: – essere indipendenti, per evitare qualsiasi censura – dare voce a tutti coloro che scrivono articoli (attraverso il nostro blog) o libri (attraverso la nostra casa editrice), purché siano promotori di pace e/o contro violenze e soprusi, che essi siano fisici, psichici o sociali. – autodistribuirci in tutta Italia ma solo a librai o esercizi indipendenti – non farci pubblicità, ma fare promozione sul campo (Infiltrazioni Sociali) e sfruttare al massimo il passaparola. Queste scelte rispetto alla società in cui viviamo risultano impopolari e, sicuramente, non ci agevolano nella diffusione; ma noi crediamo che un mondo di pace si costruisca mantenendo sempre la coerenza in tutte le fasi, lentamente, seminando quotidianamente. 

Scheda dell’Autore: Andrea Filippini

Nato a Bologna all’inizio degli anni settanta, è Infermiere dal 1989, dopo 6 anni presso il Dipartimento di Emergenza in Chirurgia Generale e Pronto Soccorso Ortopedico, si trasferisce nel Reparto di Onco-Ematologia Pediatrica al Sant’ Orsola per quasi 12 anni (1996-2007). Nel 2010 si dimette da un posto a tempo indeterminato perché non accetta più il concetto di Ospedale come Azienda.

Oltre all’attività ospedaliera, è anche attore e regista, ricercatore dell’applicabilità dell’arte teatrale nell’assistenza, teorico fondatore dell’Infermieristica Teatrale, progetto che esplora, appunto, e propone il teatro come ulteriore strumento di relazione interpersonale tra chi sta male e chi aiuta, stimolando le strutture sanitarie a fornire un percorso teatrale (accreditato ECM) per i propri dipendenti; per ora solo attraverso Laboratori, Congressi, Convegni, Seminari, ma è sempre in cerca e in attesa di un ospedale che decida di finanziare la ricerca a lui e ai suoi colleghi infermieri e teatranti. E’ fermamente convinto che: «Un infermiere che regala buonumore con la sua arte e la sua professionalità, fa bene in primis a se stesso, poi all’equipe assistenziale e soprattutto fa molto bene alle persone malate».

È un membro del Teatro dei Mignoli, Associazione Teatrale bolognese: responsabile formatore degli Angeli alle Fermate (Bologna e Genova), Personaggio Teatrante della Banda Riciclante e uno dei responsabili del Festival In&Out, la Cultura in Condominio.

Membro dei Mulini a Vento, band R-Esistente bolognese, con cui gira con lo spettacolo-concerto “Indifferenti Mai”.

Da poco entrato nella realtà pescarese di ReTe, con cui ha debuttato con lo spettacolo “Quinto dice”, il suo viaggio dalla pace alla guerra e ritorno, per la regia di Lorenzo Marvelli (EdT).

Presentazione Libro

La presentazione del libro è stata fatta in giro per la penisola, quasi 100 in due anni abbondanti, a volte accompagnata da musicisti, altre con le domande degli stessi librai o di personalità locali come giornalisti, scrittori o filosofi, ma la modalità che l’autore preferisce è una presentazione/canovaccio teatrale, in cui interagisce direttamente con il pubblico. Lui e la sintesi si sono separati alla nascita e si sono ritrovati dopo 40 anni. Stanno ancora facendo conoscenza. Ci vuole pazienza. Stanno lavorando per noi, ma soprattutto per loro.

Prossime date

Info e Link:

Mail: acrossalive@gmail.com

Collettivo Editoriale Across Alive: http://www.acrossalive.com/

Infermieristica Teatrale: http://www.acrossalive.com/infermieristica-teatrale/le-origini/
                                   http://infermieristicateatrale.it/

Teatro dei Mignoli: http://teatrodeimignoli.wordpress.com/

 

Copie Vendute: 2080 (dato aggiornato al 2 novembre 2017)

2 pensieri su “Scheda Libro-Autore-Editore

  1. ciao Andrea, ho letto il tuo libro…
    possano realizzarsi i tuoi sogni, prendere forma le tue speranze.
    un grande abbraccio, maestra paola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *