Si è partiti da casa la mattina del 25 Aprile, ma siamo arrivati in Piazza Maggiore che era il 4 Novembre. Forse Carnevale: il malcostume che soffoca una Memoria agonizzante.

25 Aprile 2015
Non si dovrebbe mai saltare questo appuntamento, ma questo 25 Aprile è più speciale, l’Italia liberata compie 70 anni.
Se poi ci aggiungiamo che il periodo storico ha bisogno di coscienza, di anima e di resistenza come l’aria, beh… non si può proprio mancare. Quindi ci organizziamo.
Sveglia, musica partigiana di sottofondo, doccia, colazione, i più fortunati hanno fatto pure l’amore e poi via, tutti carichi, chi a piedi, chi in bus, chi in bici, comunque tutti in Piazza Maggiore. Punta ore 9.30. Puntuali. Ma non puntuali come sempre, stavolta veramente puntuali, la Resistenza non può e non deve aspettare.

Continua a leggere

Festa… armata?

Per che è festa?

4 Novembre, festa delle forze armate.
Festa e armata, curiosa accoppiata.
Una coppia collaudata sul patriottismo
o un ossimoro accettato come postulato dal popolo?

O forse entrambe?

Secondo noi,
si potrà fare festa il 4 Novembre solo dopo che l’umanità si sarà liberata degli eserciti,
fino ad allora, dovremmo solo fare festa per ricordarci che non possiamo farla,
perché un’umanità “Umana” ripudia le guerre,
proprio perché sono il suo contrario, disumane.
O siamo al punto da accettare l’ossimoro inaccettabile per definizione, la guerra umanitaria?

Orizzonti di gloria

Pace