Il cielo No Tav è sempre più Blu

A fine secolo scorso, mentre in tutto il mondo si parla di Y2K bug (noto come Millennium Bug), a Bologna appaiono le prime opere di Blu, un giovane street artist.
Dopo appena due lustri, nel 2011 Il Guardian lo mette nella top ten mondiale, le sue opere sono sui muri di mezzo mondo. E con lui Bologna, senza spendere e senza sforzo, si ritrova ad essere al centro anche in questo settore artistico. Non solo è la città con più sue opere, ma ne mostra pure la sua crescita artistica dagli inizi di quel ragazzo migrato da una non troppo lontana provincia, fino agli ultimi capolavori dati dall’esperienza e dalla maturità artistica e umana dell’uomo.
E Bologna cosa fa?

Continua a leggere