Sanremo, terra di musica e fucina di eroi

Festival-di-Sanremo-l-attesa-e-finita-aprono-le-danze-Tiziano-Ferro-e-gli-eroi-di-Rigopeiano-589a3d9584a313

Sanremo, volenti o nolenti, è un evento amato, odiato, comunque seguito. Quel che succede dentro alla scatolina del Festival entra in milioni di case di italiani.
Sulla musica non ci esprimiamo. Come tutti, anche noi abbiamo le nostre preferenze, ma sono gusti, nulla più.
Ma purtroppo Sanremo non è più solo Sanremo e quest’anno lo ha dimostrato portando i suoi eroi sul suo palco, con una parata degna del 4 Novembre.
In un tempo in cui la caccia alle streghe è quotidiana, in un tempo in cui c’è sempre bisogno di un colpevole da incriminare e rinchiudere, in un tempo in cui nessuno può sbagliare, inneggiare agli eroi è rischioso.
Ma cosa vuol dire eroe?

Continua a leggere

Dubbio Amletico del 1 Luglio 2012: Forza Italia?

Ok, sportivamente parlando, l’Italia si è guadagnata la finale e, se stasera gioca così, merita il titolo.

Solo un dubbio: quanto ci metteranno i nostri politici a cavalcare questo entusiasmo?

Non è che mentre il popolo festeggia in piazza e nelle strade, i nostri “Governanti” ci fanno la festa nel palazzo?

Noi speriamo che l’Italia sia la migliore e quindi campione, ma non ci identifichiamo in un paese che chiama Eroi calciatori e militari.

Gli eroi sono quelli che rischiano la propria vita per salvarne un’altra. Gratis. Solo per amore altrui.

Pace