Lo uccidete tutti i giorni.

watch?v=9ayvGxUJPRU&feature=share

Ci siamo già pronunciati più volte sull’omicidio Aldrovandi (“omicidio” non lo diciamo noi, ma la legge italiana). Ci sarebbe piaciuto non tornarci più sù, ma al cuor non si comanda e quindi ci uniamo al coro: Vergogna!
Invece di un mea culpa (vedi pag. 287 del nostro Diario), vi ostinate a difendere chi la legge ha dichiarato colpevoli, vi ostinate a protestare e per di più, non contenti, vi ostinate ad avere quei bei toni “civili” sotto gli occhi della madre che “grazie” a voi sta prolungando un travaglio che non auguriamo a nessuno, nemmeno a voi.
E voi rappresentate chi???
Voi rappresentate solo voi stessi, anzi, la parte più brutta di voi.
E il nostro Parlamento? E il Presidente del Consiglio? E il Presidente della Repubblica?  Zitti, Zitti… se no poi si svegliano e si accorgono di dormire.

Alla mamma di Federico non diciamo nulla, tanto l’abbiamo già abbracciata più volte.

Pace a tutti, soprattutto a voi, quattro gatti in piazza… ne avete bisogno.

PS: Con le dovute scuse alla categoria felina.