Lettera aperta alla Olimpionica Dirigenza Rai

luca-mercalli-scala-mercalli-rai3-600x400
Cara Dirigenza,
vogliamo scrivervi per tranquillizzarvi, nel malaugurato caso che ce ne fosse bisogno.
Come capita a volte, la pentola si è scoperchiata, lo scandalo compensi/stipendi ha schizzato un po’ dappertutto e lo stomaco di noi italiani, imbestialiti dal canone in bolletta, ha vomitato un processo social-mediatico.
Ma non vi preoccupate, è solo questione di tempo, poi passa e ce ne si dimentica.
Quindi perché rovinarsi l’estate e le vacanze?
State sereni.
Sì, anche quelli che dicono che fossero stipendiati “bene bene” senza lavorare, sereni!
Dalla vostra parte c’è il tempo, è estate, non vogliamo ingastrirci anche d’estate!

Certo, ora siete oggetto della disfida politica delle nomine che rischia di fare l’effetto domino-valanga fino al referendum costituzionale, ma poi si parlerà di quello e voi tornerete a godervi la vita senza troppe rogne.
Noi conviviamo da anni con un mondo che va in frantumi; facciamo le guerre a quelli a cui prima vendiamo le armi per assicurarci le risorse; le banche che falliscono (ma poi vengono pignorate o salvate?); accettiamo i Paradisi Fiscali, posti dove solo i più ricchi posso esportare soldi per pagare meno tasse e noi, invece di lavorare per estirpare l’erbaccia, tendiamo ad essere uno di loro (Panamapaipersche?); conviviamo con la farmaceutica e con i suoi farmaci, al servizio prima del profitto e poi della salute (speriamo bene). E ci fermiamo a poche righe perché c’è l’imbarazzo della scelta, quindi sereni, di voi quasi non ce ne accorgeremo.
Perché alla fine, ci basta avere qualcuno da lapidare ogni tanto, che ci scarica e ci fa sentire bravi, buoni e parte della parte giusta.
Per i lapidati non è prevista la redenzione, non è contemplato l’errore, non è ammesso cadere, anzi quello sì, è il rialzarsi che non è previsto, ammesso e accettato. Figuriamoci scordarsene!
Ma voi non siete Alex Schwazer (qui), quindi state tranquilli e dormite sereni.
Pace
PS: Solo per la cronaca. Noi non siamo abbonati perché non abbiamo la tv, soprattutto perché non l’amiamo. Detto questo, i soldi vanno meritati e il parametro per voi è la qualità dei vostri palinsesti. Tranquilli, è solo una nostra incompetente opinione, ma, con tutte le eccezioni del caso come sempre, la qualità è talmente bassa, sconfinante con l’inesistente, che se proprio volete farvi un esame di coscienza, sappiate che il vero danno non l’avete fatto prendendo quei soldi, ma contribuendo a quella tv ben spiegata da una marea di intellettuali tra cui George Orwell e Pier Paolo Pasolini. Ma tranquilli, è solo la nostra opinione, sereni. E grazie per darci l’Olimpiadi, quasi quasi a voi diamo l’oro per…. no, per voi neanche medaglia di legno, se volete una medaglia, quella ve la comprate e ci fate scrivere quello che volete. Un consiglio? L’oro che sono tranquilli.
Pace
PPSS: Vi vogliamo ringraziare per una splendida eccezione: Scala Mercalli, un programma intelligente, scientifico e autorevole che aiuta davvero la gente a crescere la propria coscienza e consapevolezza, finalmente un servizio pubblico di altissima qualità. Ops, lo avete tagliato. Invece di tagliarvi lo stipendio, tagliate le teste funzionanti come Luca Mercalli. Ma state sereni, il mondo pagherà la vostra esistenza ma la vostra generazione non ci sarà più. Forse. Ma i vostri nomi resteranno nella storia per quello che avete fatto. Sicuro. Dormite sereni. Andate in Pace

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *